Chi siamo

 

Il Centro documentazione Carlo Giuliani si trova presso la Casa del popolo di Settignano, a Firenze

Il Centro, intestato a Carlo Giuliani, ucciso da un colpo di pistola sparato da un carabiniere durante le manifestazioni di protesta contro il G8 di Genova nel 2001, è nato nel 2003 in risposta all’esigenza, avvertita all’interno del Firenze Social Forum, di conservare e rendere disponibile alla consultazione il materiale prodotto dall’attività politica del Movimento a partire dal Forum sociale europeo che si tenne a Firenze nel novembre del 2002.

L’archivio è composto prevalentemente da materiale autoprodotto (atti di convegni, relazioni, volantini, manifesti, opuscoli, fotografie, filmati, mostre e striscioni) ma conserva anche varie pubblicazioni (saggi, periodici, video) su tutti gli argomenti correlati ai temi del Movimento (guerra, pace, razzismo, antifascismo, migranti, ambiente, politiche sociali, carcere, economia, ecc.).

Il catalogo del Centro è inserito nella rete delle biblioteche fiorentine e contiene circa 2000 documenti, ma è in continuo aggiornamento; lo alimentano singole e singoli, comitati, reti, centri sociali e associazioni con documenti di propria produzione o provenienti dalla partecipazione a incontri, manifestazioni, forum locali, nazionali e mondiali o donazioni di testi su argomenti politici e sociali.

La memoria non è la sola finalità; il Centro è nato anche come luogo di informazione, approfondimento, dibattito e elaborazione culturale delle tematiche e delle esperienze del movimento; fin dalla sua nascita, infatti, sono state organizzate iniziative su temi quali i fatti di Genova del 2001, le guerre, i migranti, il consumo critico, le autoproduzioni, i forum mondiali ecc., che sono diventate anche occasioni per raccogliere il materiale da archiviare.

Nei locali del Centro sono inoltre conservati e consultabili i volumi della ex Biblioteca dell’Università popolare di Settignano. Si tratta di vecchie edizioni (fine ottocento, primi novecento) di romanzi, saggi, libri storici e riviste.

È inoltre in fase di elaborazione un progetto per creare una mediateca con i film in possesso dell’associazione CinemAnemico, che ha anch’essa sede nei locali del Centro.

I documenti conservati possono essere oggetto di studio e di analisi. La consultazione e il prestito sono disponibili su appuntamento (telefono 3339938910, mail centrocarlogiuliani@inventati.org)

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *